venerdì, luglio 18, 2008

Palindromi

In questo periodo sto leggendo con grande piacere "Gödel, Escher, Bach" di Hofstädter.

Si spiega benissimo nel libro, che vi consiglio, nonostante consti di 700 e rotte pagine, il problema delle formule ricorsive i pericoli e vantaggi della manipolazione formale di espressioni logiche. Una cosa affascinante è che Hofstädter spiega come alcune composizioni di Bach siano una bella unione di manipolazione formale e maestria compositiva.

Tutto questo mi viene in mente per questo riassunto su Le Scienze di un articolo apparso sui Proceeding of the National Academy of Sciences, in cui si illustrano i problemi che rappresentano i palindromi per la replicazione del DNA.

Se si pensa che il palindromo è una delle forme con cui si può comporre un canone, si può vedere l'associazione mentale che mi ha portato dall'articolo al libro.

Che poi nel libro ci sono capitoli dedicati al DNA, solo che non ci sono ancora arrivato...

1 commento:

hronir ha detto...

ah, il mitico GEB...!!! :)